Shopping a Saint-Tropez

Meta irrinunciabile della moda, Saint-Tropez è il luogo ideale per lo shopping seriale! In programma: boutique di lusso, laboratori di designer, gallerie d’arte e una miriade di negozi di accessori…

Dall’inizio del XX secolo, Saint-Tropez ha un rapporto speciale con la moda. Nel 1919, Claire Vachon vi si stabilì e sua figlia Manine sviluppò, negli anni 1950, delle collezioni impregnate di sole e di spirito mediterraneo che incantarono la new wave. Questa moda semplice ed elegante, come l’abito gingham, ha trovato la sua musa nella persona di Brigitte Bardot. Negli anni 60, nuovi designer si stabilirono nel porto, come Albert e Vicky Rémy, che fondarono la casa “Choses”. Da allora, la storia d’amore tra la città e la moda è continuata al ritmo delle sfilate, degli shooting e delle pubblicità organizzate dalle marche prestigiose. Se volete adornarvi con l’eleganza glamour di Saint-Tropez, fate shopping in Place de la Garonne, Rue Gambetta, Rue Allard, sulle banchine del porto o alla Ponche. Troverete marche di lusso (Vuitton, Dior, Hermès…) così come gli atelier dei nuovi designer di tendenza. Potrete anche scoprire negozi di gioielli, pelletteria e accessori che vi permetteranno di coltivare lo spirito fashion di Saint-Tropez fino al più piccolo dettaglio. Noterete anche che l’immagine della città ammiraglia del Golfo, tra festa, spensieratezza, lusso e brillantezza, non è affatto abusata!

Il porto di Saint-Tropez

Per molto tempo centro economico del villaggio, il porto è ora riservato alla nautica da diporto. È un luogo inevitabile per passeggiare per ammirare i superbi yacht ma anche per apprezzare i numerosi eventi nautici che vi si svolgono.

Storicamente rivolta verso il mare, Saint-Tropez è sempre stata ed è tuttora una “figlia del mare”. A pochi minuti dall’hotel, il porto è testimone di questo passato marittimo. Anche se oggi è riservato esclusivamente alla nautica da diporto, per molto tempo è stato dedicato alla pesca e alla navigazione costiera lungo la costa provenzale e ligure. Alla fine del XVIII secolo, il porto era il cuore economico della città e aveva la terza flotta più grande della costa meridionale francese. Ha anche dato origine a molte vocazioni, dato che più di 300 marinai hanno ottenuto il loro certificato di maestro alla scuola idrografica della città. Tra questi, Léon Ignace Gardanne si distinse per aver fatto una traversata tra l’Inghilterra e il Cile nel 1903 in 56 giorni, un vero record per l’epoca.

Oggi, il porto di Saint-Tropez è ancora nel cuore del villaggio. Scalo importante del Mediterraneo, con 734 ormeggi distribuiti su due bacini, il porto offre agli escursionisti lo spettacolo impressionante degli yacht da sogno che vi sono ormeggiati. È anche il luogo di numerose manifestazioni nautiche come la Giraglia, una regata di tre giorni, le Voiles de Saint-Tropez, che si svolgono durante una settimana tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, o il Trophée du Bailli de Suffren, una regata-crociera che rende omaggio al vice-ammiraglio della marina reale sotto Luigi XVI. Un altro evento celebra la memoria della navigazione nel Mediterraneo: le Voiles Latines. Riuniscono italiani, sardi, corsi, spagnoli delle Baleari, tunisini e provenzali intorno alle barche tradizionali del Mare Nostrum: pointus, feluche e yawls.

Storia di Saint-Tropez

Risale a tempi antichi, ma la sua prosperità iniziò veramente solo alla fine del XV secolo. Impressionati dalla bellezza del luogo, Maupassant e Signac contribuirono alla sua fama, che fu confermata e internazionalizzata negli anni 50.

Durante il vostro soggiorno nel nostro hotel sul Golfo di Saint-Tropez, avrete tutto il tempo per scoprire la storia di Saint-Tropez. Questa storia inizia a… Pisa, almeno per l’origine del suo nome. È infatti in questa città che Caio Silvio Torpetius, amministratore del palazzo di Nerone, fu messo a morte dall’imperatore per la sua conversione alla fede cristiana. La leggenda narra che il suo corpo fu allora messo in una barca, accompagnato da un gallo e un cane, e che i venti portarono questa strana imbarcazione sulle rive del golfo chiamato prima San Torpes e poi Saint-Tropez. Ma molto prima di questo evento mitico, il sito di Saint-Tropez era stato apprezzato dagli etruschi, dai greci e dai romani che vi avevano stabilito delle postazioni commerciali.

Alla fine del XV secolo, dopo l’arrivo di alcune famiglie genovesi, la città divenne sempre più prospera. Alla fine del XIX secolo, iniziò una nuova età dell’oro quando artisti come Guy de Maupassant e Paul Signac scoprirono la luminosità e la bellezza della zona. Saint-Tropez divenne allora una destinazione alla moda e la sua fama si diffuse oltre i confini nazionali quando Roger Vadim girò nel 1956 “Et Dieu… créa la femme” con un’attrice per sempre associata alla storia della città: Brigitte Bardot. La stazione balneare è diventata allora una tappa obbligata per le celebrità di tutto il mondo e per i turisti che sognavano di incontrarli.

Vita notturna a Saint-Tropez

Bella di giorno, Saint-Tropez non perde nulla del suo fascino quando il sole tramonta. Per approfittare della dolcezza della notte, la stazione offre un’incredibile gamma di delizie notturne: terrazze di caffè, bar musicali, discoteche, feste…

Vivace e soleggiata di giorno, Saint-Tropez assume nuovi colori di festa al calar della sera. Per passare una serata indimenticabile con la famiglia o gli amici, iniziate a scegliere il vostro ristorante. Tra la cucina tradizionale provenzale e la cucina mondiale, scegliete il gusto che vi piace. Poi, perché non continuare la serata con un buon cocktail. Anche qui, si può scegliere un’atmosfera tranquilla, amichevole ed elegante o l’atmosfera più ritmata di un bar musicale. Infine, se volete ballare tutta la notte, troverete sicuramente la discoteca dei vostri sogni. Ma attenzione, alcuni club sono così popolari che è meglio prenotare il tuo posto in anticipo!

Un altro modo per passare una serata piacevole è quello di assistere a uno spettacolo mentre si gode di un ottimo pasto. Intorno al golfo, a pochi minuti dal nostro hotel, diversi cabaret offrono questa possibilità, a Saint-Tropez ma anche a Ramatuelle. A Cavalaire-sur-Mer, il cabaret occupa il primo piano del Casino du Golfe e vi invita a prolungare la vostra serata intorno alle slot machine o a un tavolo di roulette inglese, blackjack, stud-poker o poker Texas hold’em. Per tentare la fortuna al gioco, puoi anche andare a Sainte-Maxime dove il Casino Barrière ti accoglie sulla spiaggia.